Richiesta
Newsletter
Rifugio Chiusa e Rifugio S. Croce di Lazfons

Rifugio Chiusa e Rifugio S. Croce di Lazfons

Itinerario:
Con la macchina si prosegue da Velturno fino a Lazfons e fino al posteggio auto del Kühhof (1587 metri). Da qui continuiamo sulla larga strada d’accesso (segnaletica 1) attraverso gli illuminati boschi e gli alpeggi in fiore leggermente in salita fino al Rifugio Chiusa (1920 metri; baita aperta d’estate); dal Kühhof ca. 1 ora e mezza. Qui ci riposiamo un attimo e ci rifocilliamo. Sopra la baita si estende un bellissimo bosco di cirmoli. In seguito proseguiamo il nostro itinerario sul largo sentiero 1 verso la Rungger Hütte, per risalire leggermente – dopo il crocevia ancora sullo stesso sentiero – i liberi pendii fino al Rifugio S. Croce di Lazfons (2311 metri; dal Rifugio Chiusa 1 ora; possibilità di ristoro); che si trova sul roccioso crinale del massiccio Ritzlar/Cima San Cassiano. La chiesetta costruita nel 1868 sulle rovine di una piccola cappella è il più alto luogo di pellegrinaggio d’Europa ed ospita in estate il “Schwarzen Herrgott” (il Jesù Cristo nero), un’icona cristiana molto amata, che tutela l’escursionista dalle bizze del tempo. A primavera. essa viene portata in altezza e riportata nuovamente a valle in autunno. Vicina alla chiesetta è situata una baita. – Discesa: sulla via appena descritta.

Dettagli sull'escursione